Dea Bianca

SERGIO CABELLA

Dedico questa storia a chi desidera guardarsi dentro provando ad accettare il cambiamento e la fine. Ho raccontato questo tipo di viaggio spargendo simbolismi più o meno evidenti, un alfabeto sul quale tutti noi poggiamo i nostri passi e qualche cenno di medioevo fantastico, divertendomi poi a mescolarli a piacimento.

Anche io ho una Dea Bianca che mi accompagna nella vita. Si chiama Emma Rosa.

Fumetto graphic novel da un autore Disney, per veri intenditori.

 11,90

Categoria:

Dettagli

Formato

Illustrato

ISBN

978-88-99768-72-0

Numero di pagine

80

L'autore

Sergio Cabella

Sergio Cabella

Sergio Cabella nacque a Genova nel 1965 solo “di passaggio” per essere subito portato in Toscana, poi di nuovo in Liguria, poi in Piemonte...
Deve essere nata durante questi spostamenti la necessità di far passare il tempo e, in mancanza d’altro, perché non con un foglio e una matita? Girovagando per la vita ancora un poco, approdò nel lontano 1993 alla Disney con tanti disegni di paperi e di topi al seguito. Fortuna volle che fu quasi subito aggregato alle truppe papere: a oggi ha all’attivo più di un centinaio di storie disegnate e una trentina abbondanti scritte!
La voglia di cambiare (passando dalla matita alla tastiera del pc e viceversa) lo ha spinto a collaborare con Rainbow per le Winx e Huntik, con la Piemme per Geronimo Stilton e le Tea Sisters, con la Ferrero per le sorprese Kinder. Senza allievi fedeli non si va avanti è perciò non si fa mancare la docenza alla Scuola internazionale di Comics (sede di Torino) e in altre realtà del Piemonte. Il futuro, chissà? È nascosto nella punta della matita...

Si tratta di una storia di rinascita ed evoluzione in cui il protagonista scopre una parte di sé (“femminile”), che lo aiuta a superare la perdita della famiglia lasciando indietro ciò che non gli appartiene più.
È un guerriero barbaro che vede il mondo da predatore e concepisce i rapporti tra le persone di conseguenza. La distruzione del suo villaggio lo lascia nudo di fronte al dolore che scopre di non poter sopire con altra violenza (la vendetta) e da qui tutto cambierà.

La parte esoterica del racconto è forte e tocca i temi della simbologia medievale e dell’esoterismo in genere. Tutto ruota intorno al culto della Dea e alle energie che sottende, anche in un uomo.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dea Bianca”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *