L'Avvocato Bradac

L’Avvocato Bradac. Certe cause non si vincono mai

La prima di una serie di indagini nel Foro, scritta da un avvocato cassazionista, con protagonista lo stropicciato avvocato Bradac.

 13,90

L'autore

Antonello Maria Giacobazzi

Antonello Maria Giacobazzi

Antonello Maria Giacobazzi, avvocato cassazionista dal 2012, scrive da quando aveva 5 anni. Ama andare in barca a vela e ha praticato con risultati non memorabili scacchi, canoa, pallavolo, scherma, kendo, e basket sull’asfalto. Fuma sigari cubani Partagas Serie D n. 4, ed è iscritto al Club 41 Italia e al Rotary Club Muratori di Modena.
Di recente, ha venduto la sua amata moto Harley Davidson, ma comunque nei sogni si ritrova spesso a guidarla. Quando si ritirerà dalla professione, non prima del 2046, ha in animo di battere i 1947 comuni della Regione dello Champagne, alla ricerca delle maisons meno conosciute.

L’avvocato Bradac fuma troppo e non ha molta fortuna con le donne.
Quando gli capita di ricevere, da un collega ormai cadavere, il caso della sua vita, si ritrova a combattere una guerra impari. Con il suo maestro Starmann, che dà evidenti segni di squilibrio mentale. Con la donna giudice, Laura, di cui è innamorato da vent’anni, che lo maltratta in udienza. Con la scorrettezza del collega di controparte, Mani d’oro.
Bradac comincia così ad avere visioni, a vedere il fantasma dell’avvocato morto in tribunale, viene querelato e denunciato alla commissione disciplinare e sembrerà cedere alle pressioni di Mani d’oro. Ma il finale non è come gli altri se lo aspettano perché, si sa, “certe cause non si vincono mai”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’Avvocato Bradac. Certe cause non si vincono mai”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *